Mario Uras

Contadino cerca donna con trattore. Si prega di includere foto del trattore. Wiet van Broeckhoven

Pac 2017, tutte le novità. La domanda va presentata entro il 15 maggio

11 gennaio 2017 admin 0 Comments

  • Mancato rispetto del greening: con la Pac 2017 aumentano le sanzioni

Il mancato rispetto del greening determinerà, in prima istanza, la  perdita del pagamento verde, incidendo anche sugli altri pagamenti con una riduzione del 20% per il 2017 e del 25% per il 2018.

  • Modifiche sul pagamento di base e pagamento greening

Per il 2017 sono state modificate le percentuali del pagamento di base e del pagamento greening. La modifica è stata disposta dal decreto dell’11 ottobre 2016. Nello specifico si passa dall’11% al 12% per il pagamento accoppiato mentre scende dal 58% al 57% per il pagamento di base. Questa modifica sarà sicuramente origine di complicazioni se si considera che  tutti i titoli assegnati dovranno essere  ricalcolati da Agea secondo i nuovi parametri. Altro fattore da non sottovalutare è che il pagamento greening, alla luce dell’applicazione di questo nuovo decreto, diminuisce dell’1%,  visto che l’importo è calcolato come percentuale del 50,12% del valore dei titoli assegnati

  • Registro dei prati permanenti

Nel 2017 entra in vigore la piena operatività del Registro dei Prati Permanenti. Gli Stati Membri, infatti, sono obbligati ad assicurare che il rapporto tra pascoli e prati permanenti e la superficie agricola totale non diminuisca in misura superiore al 5%. Questo si traduce per gli agricoltori nel fatto che, nelle zone ecologicamente sensibili, questi non possono convertire o arare i prati e pascoli permanenti mentre nelle altre zone possono convertirli solo a seguito dell’autorizzazione preventiva che Agea deve rilasciare entro 30 giorni dall’istanza. In caso di mancata risposta nel termine perentorio dei 30 giorni, si applica il principio del silenzio-assenso.

Aiuti per il Frumento duro

Per questa coltura, un aumento delle risorse pari a 8 milioni di euro,  permetterà di portare il pagamento da 67 a 75 euro/ha.

  • Riepilogo dei sostegni accoppiati Pac 2017 per le produzioni vegetali:

Frumento duro per il centro sud: 75 euro/ha.
Proteaginose al centro Italia: 53 euro/ha.
Leguminose da granella ed erbai di sole leguminose al Sud: 23 euro/ha.
Riso: 100 euro/ha.
Barbabietola da zucchero: 400 euro/ha.
Pomodoro da industria: 165 euro/ha.
Olivo: da 90 a 115 euro/ha a seconda delle aree.
Superfici olivicole che aderiscono a sistemi di qualità: 190 euro/ha.

  • Vacche nutrici e premi alla macellazione

Nel 2017, per le vacche nutrici, ci sarà un incremento di risorse, pari a 8 milioni di euro, destinati ad  allevamenti non da latte e per capi non iscritti ai libri genealogici o registri anagrafici  che partoriscano nell’anno della domanda Pac. Da una prima stima, questo provvedimento dovrebbe riguardare circa 400 mila capi, localizzati prevalentemente al Sud. Ulteriori 8 milioni di euro vengono destinati alla macellazione di bovini di età compresa tra 12 e 24 mesi, allevati per almeno 12 mesi nelle aziende richiedenti o, per almeno 6 mesi, in aziende aderenti ai sistemi di qualità,  etichettatura e certificazione Igp. In questo caso, si tratta di circa 80 euro/capo.

  • Per ultimo, vale la pena ricordare che,dal 2017, Agea non erogherà aiuti Pac per importi inferiori a 300 euro per azienda.

 

Previous Post

Next Post